La Ceramica a Bergamo Scienza

Il 3 e il 10 ottobre 2015 la nostra Associazione ha programmato due interventi all'interno dell'ormai celebre manifestazione Bergamo Scienza. Da diversi anni pensiamo che sia utile dimostrare l'importanza e l'essenzialità dei processi chimico fisici che intervengono nella produzione ceramica. Ci premeva, poi, raccontare a quale attività di ricerca sperimentale e di   formazione nell'ambito scientifico si debba quotidianamente sottomettere il Ceramista. Era implicito quindi il desiderio di superare  un'idea di "magica ritualità" che è abbastanza diffusa nei confronti della creazione ceramica, e ricollocare pertanto l'attività in uno dei sui ambiti specifici, cioè la ricerca tecnico/scientifica.

Ci siamo pertanto affidati a Giovanni Cimatti che in questo senso è una sorta di grande specialista e a Luca Catò che coordina tutte le attività di formazione dell'Associazione. Il primo intervento si titolava,"All'inzio era l'argilla" e il secondo "Ridotti in fumo". I due inteventi, ospitati nello splendido e attrezzato laboratorio di chimica del ITIS Paleocopa, sono stati curati dai due ceramisti insieme agli insegnati dell'Istituto tecnico, e si ponevano il preciso compito di dimostrare la natura molecolare delle argille e le possibili reazioni chimiche a cui i materiali ceramici sono sottoposti. Volevano anche aiutare a valutare gli esiti artisitici di processi di fumigazione e ossido/riduzione che presiedono ad alcune tecniche quali il Raku dolce e il Raku americano. Era quindi importante far vedere, concretamente, come teorie chimiche e fisiche vengano poi declinate nell'invenzione di oggetti ceramici, e quindi quale connessione e stretta familiarità esista tra scienza, artigianato e arte.

Vi lasciamo qui di seguito alcune immagini dai due interventi.